Macbetto o la chimica della materia. Trasmutazioni da Giovanni Testori

L’universo poetico di Giovanni Testori scava nell’indicibile attraverso la lingua e la sua reinvenzione. Attraverso i corpi e le voci di tre performer, la parola di questo groviglio di eros e streghe si fa tangibile, concreta, ossessiva e musicale.

Con Roberto Magnani, Consuelo Battiston, Eleonora Sedioli – ideazione, spazio, costumi e regia di Roberto Magnani – musica di Simone Marzocchi – coreografia di Eleonora Sedioli – tecnica Luca Pagliano – Chiara Cattani, clavicembalo – realizzazione scene Masque Teatro – squadra tecnica Teatro delle Albe/Ravenna Teatro – coproduzione Teatro delle Albe/Ravenna Teatro, Masque Teatro, Menoventi/E-production.

Ricerca

Cosa
Quando